COME TUTTO EBBE INIZIO ...

russianflag

Era il 9 settembre 1990 quando fu ucciso il sacerdote e teologo Padre Aleksandr Men’. Grazie a lui - dopo il crollo dell’URSS - nacque nella “nuova” Russia il primo Gruppo di volontariato in un ospedale pediatrico. In quei tempi tragici e terribilmente difficili la parola “beneficienza” era sconosciuta quasi a tutti, dimenticata negli anni della Russia sovietica.

 

AMen1

 

Ricorda la sua figura la figlia spirituale di Padre Aleksandr, la Presidente del Gruppo omonimo Lina Saltykova.

 

– «Padre Aleksandr, nel 1989 riunì un piccolo gruppo di parrocchiani della Parrocchia dei Santi Cosma e Damiano del centro di Mosca e li portò in ospedale. Così è iniziato il nostro servizio nella RDKB dove erano e sono curati gratuitamente i bambini gravemente ammalati provenienti da tutti gli angoli della Russia. Fummo accolti con diffidenza e timore perché allora anche nei medici era radicata l'opinione che la beneficienza avrebbe portato solo problemi e difficoltà nell’attività dei medici. L'attività del Gruppo Padre Men’ iniziò nel reparto del Trapianto di rene. Siamo arrivati qui senza capire esattamente cosa potessimo fare. La situazione era tragica, drammatica. Praticamente on c’erano farmaci, non esistevano siringhe monouso, non vi era ombra di macchinari per la dialisi. La mortalità era altissima. Si succedevano i funerali di bambini di tutte le regioni ogni settimana e questa l’amara missione che ci accollammo.

 

AMen2

 

Quando morì il primo bambino noi tutti, naturalmente, rimanemmo schiacciati dal dolore e dalle difficoltà. Mi ricordo che Padre Aleksandr alla nostra domanda «Ma perché i bambini muoiono?»: «O leggiamo Dostoevskij o decidiamo di darci da fare». Abbiamo scelto di darci da fare. Padre Aleksandr veniva regolarmente in ospedale. Ha confortato i genitori ed i bambini, ci ha sostenuto, ci dato la forza di combattere.

 

Quando è stato ucciso, sembrava che tutto fosse finito, le braccia si abbassarono. Ma Padre Aleksandr non ci ha lasciati. Il tempo che abbiamo trascorso accanto a lui, la sua spiritualità e i suoi principi ci ha aiutato a capire: il nostro dovere era continuare ad essere vicino a chi ha bisogno di aiuto».

 

AMen3

 

Le preghiere a Padre Aleksandr, il suo nome, la sua autorità ci hanno permesso in questi anni di aiutare migliaia e migliaia di bambini. Grazie all’attività del Gruppo sono stati aperti nella RDKB nuovi reparti o ristrutturati i reparti del Trapianto di midollo osseo, Genetica Medica, Trapianto di rene, Ematologia, Oncologia. Grazie loro sono state introdotte nuove pratiche mediche nei reparti di Neurochirurgia, Chirurgia Maxillo-facciale, Microchirurgia ed altri.

 

AMen4

 

E' questa la realtà sraordinaria che nel 2001 fece nascere la nostra Associazione che ancora sostiene il Gruppo Padre Men' nella Clinica RDKB sul Leninskij prospekt di Mosca