SENZA LACRIME NON SI POSSONO LEGGERE

russianflag

engflag

Letterine dalla guerra

 

LETTERINE DEI BAMBINI DEL DONBASS IN GUERRA

 

Il 25 maggio, come in Russia, anche nel Donbass è suonata «l’ultima campanella». Sono iniziate le vacanze estive ed i bambini, in Donbass come in tutto il mondo, fanno i loro progetti per impegnare il tempo libero al meglio.

 

Il 23 maggio le insegnanti delle classi 1 – 7 della scuola n. 77 del villaggio di Gol’movskij (Donezk) hanno chiesto ai loro alunni di scrivere i loro pensieri sul tema “I miei progetti per l’estate”. Ne pubblichiamo alcuni.

 

Senza lacrime non si possono leggere … questi bambini, quando possono guardare fuori dalle finestre della scuola, vedono la guerra «che non c’è». Una guerra non dichiarata che la stampa “democratica” occidentale rifiuta di raccontare.

 

Questi bambini, uguali ai nostri figli ma più sfortunati, quasi tutte le notti da quattro anni dormono spesso nei rifugi ricavati dalle cantine sottoterra, studiano in quegli anfratti bui ed umidi al rombo dei cannoni ucraini vietati dagli “Accordi di Minsk” …

 

E la mattina, sperando di arrivarci, vanno a scuola veloci a studiare, a fare i compiti in classe, a dare gli esami …

 

Le letterine

 

  1. Ecco anche le vacanze estive sono arrivate. Se non si sparerà e non ci sarà bisogno che tutti i bambini vadano in cantina, ho intenzione di giocare con bambini nel cortile. Andrò con la canna da pesca che mi hanno regalato a pescare. Voglio andare a Gorlovka al Teatro delle Marionette e fare un giro sulla giostra. La cosa più importante è che non ci sia la guerra e mettano di sparare. Allora le vacanze si trascorreranno bene e ci si divertirà.
     
     
  2. E’ finito l’Anno scolastico. Sono iniziate le vacanze. Voglio che quest’estate non ci sia più la guerra, che io, i miei amici e la mia famiglia non ci nascondiamo più nelle cantine. Quest’estate io andrò a casa della nonna e del nonno. Li aiuterò. Mi farò ancora nuovi amici. Per il mio compleanno voglio andare con i miei genitori a fare delle escursioni e i picnic. Quando arriveremo a casa ho intenzione di prepararmi per tornare a scuola, voglio aiutare la mia mamma. Spero anche di andare al mare perché nel nostro stagno è pericoloso. Spero che tutti i miei amici ed io ritorniamo a scuola il 1 settembre riposati e cresciuti
     
     
  3. Non vedo mai l’ora che arrivi l’estate, ma non posso fare alcun progetto perché non so mai come sarà domani. La cosa più importante nei miei progetti – quello di sopravvivere e di tornare nella mia amata scuola
     
     
  4. Amo molto le vacanze estive. Ogni anno vado dalla nonna in campagna. Lì dalla nonna c’è uno stagno in cui mi piace fare il bagno. La arriva anche il mio amico Kolja. Ed ancora dalla nonna c’è il cane Tosha. Ma quest’estate starò a casa perché c’è la guerra e in quel posto bombardano. Se arriverà la pace la mamma ed il papà mi porteranno e mi riposerò dalla nonna.
     
     
  5. L'estate è un periodo meraviglioso dell’anno, quando è possibile rilassarsi e passeggiare con gli amici. Io vivo nel villaggio di Gol’movskij. Abbiamo un bello stagno e mi piace molto farci il bagno. D’estate con il mio papà voglio andare a pescare, ma a causa dei continui bombardamenti sul nostro villaggio i miei genitori hanno paura anche di lasciarmi uscire in cortile. Quanto vorrei come tutti i bambini che non hanno la guerra, passeggiare, fare il bagno ed andare a pescare.
     
     
  6. Finalmente le lezioni sono finite e l’ultima campanella è suonata. Vorrei che la guerra finisse ma on è ancora terminata. A causa di ciò noi non possiamo andare al mare. A causa della guerra non possiamo passeggiare per strada normalmente. Ed ancora non possiamo fare gli esercizi di allenamento. Non ho progetti per l’estate – c’è la guerra
     
     
  7. I miei progetti per l’estate. Ura! Vacanze! Le vacanze estive, le più lunghe! Per tre mesi è possibile fare tutto quello che vuoi. Ma a causa della guerra passerò l’estate a casa. Ma non mi voglio scoraggiare perché ho un sacco di amici. Andremo in bicicletta, giocheremo a volano, a calcio, a rimpiattino. Ho intenzione di leggere favole, racconti e poesie. Voglio godermi ogni giornata calda.