«ITALIA SIAMO CON TE!»

russianflag

engflag

 

Alle finestre delle case dell’Ossezia del Nord candele accese in segno di sostegno al nostro paese.

 

“Cari cittadini italiani! Anche se migliaia di chilometri ci separano, Beslan e l'Ossezia del Nord sono al vostro fianco in questi giorni travagliati. Siamo profondamente e sinceramente preoccupati ed esprimiamo le nostre più sincere condoglianze alle famiglie che hanno perso i propri cari. Speriamo che le misure adottate dalla leadership italiana per combattere la malattia insidiosa possano contribuire ad invertire la tendenza”

 

In segno di sostegno e solidarietà con l’Italia, i cittadini di Beslan e Vladikavkaz hanno acceso candele alle finestre delle case. In uno dei cortili di Beslan il tricolore italiano e la scritta "Italia, siamo con te!" fatta con le candele.

 

 

La manifestazione della memoria è stata avviata dagli utenti dei social network, dalla leadership della città di Beslan, dal rajon Pravoberezhnij e dall'associazione "Madri di Beslan" e sostenuta dal comitato per gli affari giovanili della Repubblica.

 

Attivisti di organizzazioni giovanili e pubbliche, volontari e residenti si sono uniti nella manifestazione. L'appello della città di Beslan agli abitanti dell'Italia afferma che il popolo Beslan ha un atteggiamento speciale nei confronti di questo paese. Fu l’Italia che, nel 2004, fin dai primi giorni dopo l'attacco terroristico nella scuola n.1 tese la mano.

 

Tutto è nato il 22 marzo dal giornalista Oleg Tsagolov e dai suoi colleghi che hanno postato un messaggio sulle loro pagine dei social network. La manifestazione è stata anticipata da un messaggio all’Italia dell’amministrazione comunale:

 

«Abbiamo deciso di sostenere l'Italia proprio perché ci sono state molte vittime e anche perché dopo l'attacco terroristico del 2004 il primo aereo straniero con gli aiuti che è arrivato da noi è stato italiano. Dato che anche l’Ossezia è in quarantena, non abbiamo chiesto alle persone di uscire per manifestare. Grazie al sostegno delle amministrazioni di Beslan e del rajon Pravoberezhnij, i cittadini che desideravano prendere parte alla manifestazione hanno ricevuto le candele. L'idea appartiene al Sindaco di Beslan Vadim Tatarov " racconta il capo ufficio stampa del rajon Irina Kazieva

 

Grazie ! Un’altra bella pagina di solidarietà fra Italia, Ossezia e Federazione Russa iniziata grazie anche alla nostra opera nel lontano 2004.