LEONA FINALMENTE A MOSCA

Leona Mosca1

 

Buone notizie da Mosca!

 

Leona, il bambino abchaso aiutato lo scorso mese di gennaio, ha iniziato gli esami clinici presso il Centro scientifico ed operativo di Psiconeurologia infantile di Mosca.

 

I primi esami hanno rivelato nell'elettroencefalogramma segnali convulsi causa di un ipossia intervenuta durante il parto.

 

Entro sei mesi, sarà necessario ripetere l'EEG durante il sonno per alcune ore. Se i segnali non si ripeteranno i medici potranno ampliare la gamma di terapie per lo sviluppo della parola, registrando gli effetti sul bambino di vari farmaci, valutando le dinamiche del decorso della malattia e anche apportando modifiche ai metodi di terapia.

 

Il decorso terapeutico durerà circa 2 anni.

 

Ancora grazie a tutti quelli che hanno aiutato Leona. Senza di loro non avebbe potuto nemmeno arrivare nella capitale russa.

 

Contiamo sugli specialisti moscoviti affinché il bambino possa presto iniziare a parlare!

 

Leona Mosca2