ALEKSANDR O.

russianflag

engflag

Come si suol dire le disgrazie non vengono mai da sole.

 

Oggi iniziamo una raccolta fondi importante.

 

Un nuovo bambino di soli 6 anni - Aleksandr – ha bisogno di tutta la nostra solidarietà. 

 

Venuto al mondo nel 2014, nei giorni in cui iniziava la guerra del Donbass, Aleksandr è nato prematuro - 36 mesi- E poiché le operazioni militari erano nel loro pieno svolgimento, sconvolgendo la vita non solo degli uomini ma anche delle organizzazioni sanitarie, non è stato possibile né visitare subito il nascituro né prestargli i primi soccorsi.  Solo dieci giorni dopo il parto fu eseguita un'ecografia del cuore che ha rivelato la sua gravissima malattia: cardiopatia congenita

 

La mamma ricorda quali difficoltà la famiglia ha dovuto affrontare. Mentre il marito moriva in guerra, i medici la informavano che il piccolo Aleksandr sarebbe vissuto al massimo un anno … Poteva però essere operato, ma non a Donezk, la sua città. Doveva cercare qualche centro in Russia … a pagamento.

 

Dopo poco tempo, grazie al Ministero delle Emergenze della Federazione Russa, Aleksandr poteva essere operato la prima volta a San Pietroburgo. Trasportato con un volo speciale del Ministero, assieme ad altri bambini gravi, subì la prima operazione al cuore a pochi mesi di vita.

 

L'operazione non fu semplice. Al bambino è stato impiantato un pacemaker. Poi una seconda operazione nel 2015. Successivamente sono iniziati i problemi con gli elettrodi che collegano il pacemaker al cuore: i fili si ricoprono di tessuto connettivo e l'impulso raggiunge il cuore molto male. Il ragazzo ha ricevuto un secondo pacemaker nel 2017, ma gli elettrodi non sono stati cambiati, quindi ha dovuto subire nuovamente un intervento chirurgico.

 

Ora Aleksandr deve affrontare una quarta operazione in due fasi: sostituire gli elettrodi (è cresciuto …) ed un intervento chirurgico al cuore.

 

L’operazione, assai complessa e delicata, può essere eseguita a San Pietroburgo, ma il bambino non ha la cittadinanza russa e il servizio sanitario chiede il corrispettivo per i costi che dovranno essere affrontati: 1 milione di rubli ! Al cambio attuale 10.800 Euro.

 

La mamma non ha questa somma e non riuscirebbe nemmeno a fare “un mutuo” nella situazione precaria in cui si trova: la guerra ed un lavoro di cuoca in un bar della città. Ed una figlia appena più grande di Aleksandr, Angelina (n. 2013).

 

Hanno poco tempo, un paio di mesi. Questo importo deve essere raccolto a tutti i costi altrimenti ….

 

Alina, la mamma, nonostante tutte le difficoltà è ottimista. Lei crede che tutto andrà bene. Il suo motto è vivere e resistere per il bene dei suoi bambini.  

 

Noi la aiuteremo!

 

Le parole della mamma: “Chiedo davvero aiuto per mio figlio! Sfortunatamente, non possiamo far fronte da soli a questo immenso problema, per questo chiedo davvero aiuto! Come madre sono in grande confusione perché non posso aiutare da sola mio figlio.

Pertanto sto chiedendo aiuto! Sarò sinceramente grata ad ogni persona per qualsiasi aiuto fornito. Non sarò solo grato, pregherò per tutte quelle persone che ci aiuteranno! E spero vivamente che il minor numero di famiglie possibile abbia affrontato un tale dolore!”

 

Alina O.

 

RACCOLTA DONAZIONI CHIUSA

LA PAROLA AI MEDICI

 

EPICRISI DI DIMISSIONE

 

dalla cartella clinica № 5324 - Dipartimento di Cardiologia e Cardiochirurgia pediatrica

Cognome, nome, patronimico del paziente: Aleksandr Vital’evich O.

Data di nascita: 15.11.14.

Luogo di residenza del paziente: Donezk

 

Data: ultimo ricovero in data 16.06.2020, dimissioni 29.06.2020

 

Diagnosi clinica: cardiopatia congenita: Levocardia Q24.1 Ventricolo singolo del cuore: atresia della valvola atrioventricolare sinistra. Malposizione dei grandi vasi. Comunicazione interatriale restrittiva. Ostruzione subaortica.

 

Condizione dopo le operazioni: atrioseptomia con palloncino catetere (02.12.14); escissione del setto interatriale, escissione del setto conico, restringimento del tronco dell'arteria polmonare con una cuffia della protesi vascolare "Soge-Tech", legatura del dotto arterioso pervio in condizioni di circolazione artificiale e cardioplegia (11.12.14); formazione di anastomosi cavo-polmonare bidirezionale, sutura della valvola dell'arteria polmonare, legatura con l'intersezione della vena azygos, sutura del padiglione auricolare dell'atrio destro e sinistro in condizioni di bypass cardiopolmonare parallelo (16.10.15). L'anastomosi cavo polmonare sta funzionando. Insufficienza della valvola atrioventricolare destra di 1° grado. Difetto artificiale del setto interatriale. Blocco atrioventricolare completo iatrogeno. Condizioni dopo le operazioni: impianto di pacemaker (18.12.2014). Sostituzione di EKS 07.03.18 (modalità Medtronic Adapta S. OY. Frequenza base 80). Esaurimento della batteria EX. CHF 1-2a. Operazione (18.06.20): sostituzione di EKS Medtronic Adapta S con Vitatron Е 50А1

 

 
 

16.09.2020 215 Euro a Denis Kr., 480 Euro a Veronika

18.09.2020 550 Euro a Artur K. https://www.aasib.org/bambini/bambini-che-abbiamo-aiutato/artur-ka.html

 

TOTALE 5.822 Euro

 

COMUNICATO DELL'ASSOCIAZIONE AI DONATORI DI ALEKSANDR O.

A seguito di una richiesta di aiuto, volta a dare al bambino di 6 anni Aleksandr O. affetto da grave patologia cardiaca una speranza di vita, la nostra Associazione si attivava iniziando, a metà luglio, una raccolta di donazioni che ha ricevuto in pochi giorni una grande risposta solidale da parte di decine di persone.

 

Oggi siamo stati informati dalla famiglia che quadro clinico non permette più di attendere. Il bambino sarà operato nei prossimi giorni grazie alla raccolta della somma necessaria resa disponibile da altri canali di emergenza.

 

Per questo, felici della positiva conclusione della raccolta dei fondi necessari e ringraziando tutti quelli che ancora una volta ci hanno supportato per aiutare il bambino, cessiamo la richiesta di raccolta fondi per questa emergenza

 

La nostra Associazione, in ossequio alla sua costante politica di trasparenza e correttezza verso i donatori, concorderà con ognuno di loro la nuova destinazione delle somme donateci scegliendo fra i molti progetti ed i casi di emergenza, rendendosi altresì disponibile all'eventuale restituzione delle somme ricevute. 

 

Ringraziandovi ancora una volta del sostegno ricevuto rimaniamo a disposizione di ogni donatore

 

Aiutateci a Salvare i Bambini Onlus