ILONA L.

russianflag

engflag

LA STORIA DI ILONA

 

Ilona L. nasce il 25 dicembre 2013 a Char'kov (Ucraina).

 

Nasce con una patologia congenita, molto complessa e rara in urologia - "Estrofia della vescica" che richiede una ricostruzione graduale dell'intero sistema genito-urinario. Tutta la sua breve vita è stata molto difficile e dolorosa.

 

La bambina ha subito il primo intervento chirurgico all’età di 4 mesi il 19 maggio 2014 in Serbia dove è stata eseguita la chiusura primaria della vescica, sono state riunite le ossa pubiche, è stata rifatta l'uretra, una plastica iniziale della vagina, una plastica della clitoride, la plastica delle grandi labbra, l'ombelico, l'addome ed il pube sono stati fatti.

 

Dopo l'operazione, il bambino ha sviluppato una complicazione: reflusso ureterale con ritorno dell'urina ai reni. Febbre costante a 39/40 gradi, ricovero in ospedale con terapia antibiotica. Ciò ha creato complicanze al fegato, al pancreas e ovviamente all'intestino. Mal di pancia e gravi problemi di evacuazione. L’urina non potendo essere trattenuta irrita costantemente l’area.

 

In data 28.01.15. la bambina ritorna in Serbia, a Ilona è stato iniettato un gel nell'apertura ureterale e un'ernia inguinale è stata rimossa. Ma il quadro non è migliorato.

 

08.03.2015 nuova operazione in Serbia per trapiantare l'uretere sinistro e iniettare il gel nei fori degli ureteri.

 

Il 26 maggio 2015 di nuovo in Serbia, nuova operazione chirurgica per trapiantare l'uretere sinistro e iniettare il gel nei fori degli ureteri.

 

Un'altra operazione è stata eseguita, sempre in Serbia il 06.02.16 per eliminare il reflusso ed aprire il collo vescicale (iniettando il gel nell'apertura dell'uretere sinistro).

 

Nel settembre del 2017 nuovo intervento chirurgico per aumentare il volume della vescica (stomia di Mitrofanoff). Operazione molto complicata e lunga durata 5 ore e mezzo. Il 19 novembre 2020 rimozione degli stent ed iniettato gel nel collo urinario.

 

Da allora Ilona viene cateterizzata ogni ora e mezza. Ha bisogno di cateteri 450 pezzi ogni mese, gel lubrificante, siringhe da 50 ml, tamponi urologici, cloruro di sodio, sacche per l'urina, cerotti medici e altri farmaci per tutta la sua vita.

 

Il prossimo 8 aprile l’aspetta un nuovo intervento chirurgico – l’ottavo!

 

Il chirurgo Radosh Djinovich sta aspettando che ad Ilona si suturi il collo dell'utero e Dio non voglia appaia una nuova ritenzione.

 

L’ennesimo viaggio porta ansia non solo per gli aspetti chirurgici, ma anche per quelli logistici. Abbiamo poco tempo per tutto. I test per il Covid, il costo del viaggio, dell’alloggio e dell’operazione chirurgica.   

 

Un parte è stata raccolta da gente buona ma ci mancano 1.300 Euro.

 

Sogno davvero solo una cosa, che mia figlia sia allegra come sua sorella (ha 9 anni). Voglio che mia figlia non veda più ospedali, ma giochi con i suoi coetanei nei parco giochi. Voglio non vergognarmi e non avere complessi in futuro, per poter dare alla luce altri bambini.

 

Prego tutti Non lasciamo sola la sua mamma!


 

OBIETTIVO RAGGIUNTO GRAZIE DI CUORE A TUTTI I DONATORI
 

  

 

 

 

20.02.2021  Maurizio P. 10 Euro, Alberto F. 30 Euro

 

21.02.2021 Alessio C. 40 Euro, Mauela D.G. 20 Euro, Elena F. 100 Euro, Silvio M. 20 Euro, Federico P. 125 Euro

 

22.02.2021 Lorenzo D.P.G. 80 Euro

 

23.02.2021 Gabriele M. 100 Euro

 

25.02.2021 Tatiana R. 100 Euro, Susanna P. 10 Euro

 

01.03.2021 Roberto F. 100 Euro

 

02.03.2021 Piergiorgio D.L. 10 Euro, Enrico M. 30 Euro

 

03.03.2021 Mauro P. 20 Euro

 

08.03.2021 Fulvio B. 50 Euro

 

10.03.2021 Marco M. 100 Euro, da donazioni senza cuasale 65 Euro

 

TOTALE 1.000 Euro

 

La famiglia ha raccolto circa 300 Euro autonomamente, pertanto l'obiettivo ora si riduce a 1.000 Euro