MARE DI PACE 5° EDIZIONE

russianflag

engflag

MARE DI PACE V° EDIZIONE

 

 

 

PREMESSA

 

UN MARE di PACE, un’importante progetto di aiuto per i bambini che vivono nel villaggio del fronte di Glubkoe (Gorlovka) arriva alla 5° edizione.

 

Vogliamo offrire, anche quest’anno, a circa 50 bambini un periodo di riabilitazione sul mar Nero.

 

Ma in questa edizione (estate 2020) l’Associazione intende arricchire il soggiorno dei bambini, lontano dalla zona di guerra, affiancando all’equipe di accompagnatori anche un importante e qualificato supporto psicologico.

 

L’associazione dal 2004 collabora con il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell’Università di Padova e con il gruppo di psicologhe dell’emergenza coordinato dalle Proff.sse Ughetta Moscardino e Sara Scrimin, docenti presso il medesimo dipartimento.  La collaborazione, iniziata a seguito del tragico attacco terroristico alla scuola numero 1 di Beslan – Ossezia del Nord - Alania, Federazione Russa - è poi proseguita e ha visto il susseguirsi di numerosi interventi di supporto psicologico rivolti ai bambini e alle famiglie di Beslan.

 

Vista la proficua collaborazione con l’Università di Padova e le positive esperienze delle scorse quattro edizioni, l’associazione per il corrente anno si propone di ripetere l’esperienza.

 

Come dimostrato dalla letteratura scientifica, la possibilità offerta a bambini e ragazzi che vivono in zone di conflitto di trascorrere del tempo lontano dalle esperienze traumatiche legate alla guerra - seppur per un breve periodo- rappresenta un’importante risorsa poiché permette di vivere in un ambiente sicuro ed emotivamente tranquillo (Maercker & Hecker, 2016). A loro volta, questi aspetti sono fondamentali per aiutare a ristabilire un equilibrio fisiologico e psicologico indispensabile per riuscire a fronteggiare in maniera efficace le esperienze traumatiche e le difficoltà che caratterizzano la vita nel Donbass. Inoltre, questi giorni di tranquillità permetteranno loro di creare delle memorie positive che possono dare speranza per il futuro sia a loro che alle loro famiglie.  

 

Quest'anno, nei dieci giorni che i bambini trascorreranno presso una struttura attrezzata di Gelendžik (Territorio di Krasnodar, Federazione Russa), i 50 ospiti beneficeranno anche di un costante supporto psicologico e, insieme alle tre psicologhe presenti in loco, svolgeranno delle attività laboratoriali e ludiche volte al potenziamento delle strategie di gestione dello stress.

 

In particolare, durante le pause dal mare, ai bambini verrà offerta la possibilità di prendere parte a piccoli gruppi di lavoro (divisi per fasce d’età), durante i quali si svolgeranno attività di tipo psicoeducativo sulla regolazione emotiva e giochi per potenziare la loro capacità di resilienza. Queste attività serviranno ad insegnare ed allenare, in un ambiente sicuro e sereno, strategie che poi potranno essere messe in atto in momenti di forte disagio per cercare di stare meglio fisicamente e psicologicamente.

 

Inoltre, al termine della permanenza al mare verrà consegnato loro un breve opuscolo che li aiuti a ricordare le strategie che hanno imparato perché le possano usare nel momento del bisogno. Questo materiale psicoeducativo sarà utile anche alle famiglie rimaste casa, che potranno supportare i bambini nell’utilizzo di quanto appreso e, a loro volta, beneficiare delle indicazioni in esso contenute.

 

 

IL BUDGET

 

Numero persone coinvolte:  Totale 55 di cui:

 

47  bambini - 3 accompagnatrici - 1 infermiera - 3 psicologhe 1 coordinatore/traduttore

Bambini del Villaggio di Glubokoe (Gorlovka), regione di Donezk (Donbass)

Famiglie numerose e a basso reddito

 

Pullman a/r Pensione completa bambini

Costi trasferimento e permanenza psicologhe e Cordinatore/traduttore

 

 

OBIETTIVO: 17 MILA EURO