CONTINUIAMO AD AIUTARE SOFIJA

russianflag

engflag

Sofija, fra qualche settimana compirà 10 anni. La aiutiamo dal 2018.

 

E’ una bambina di Enakievo (Donbass) con una gravissima malattia: medulloblastoma, una delle forme tumorali più acute nei bambini La aiutiamo da 4 anni a recarsi a Mosca per le cure. Treni, automobili, notti passate in viaggio e lunghe file alle frontiere ….

 

Abbiamo raccolto nel gennaio scorso le risorse per aiutarla nuovamente non solo per le necessarie e programmate visite mediche moscovite (Tac, oncologo, analisi e tutto il corollario del calvario della famiglia di un bambino affetto da tumore), ma soprattutto per una serie di nuove visite ed esami per una nuova pagina della sua vicenda. La chemioterapia in questi quattro anni ha fermato lo sviluppo della bambina.

 

I medici del Centro Nazionale di ricerca di Endocrinologia del Ministero della salute della Federazione Russa hanno dato i primi responsi. Sofija dovrà attendere fino a settembre per terminare il periodo previsto post chemioterapia ed iniziare una lunga cura con ormoni della crescita

 

Noi le saremo vicini. Ma abbiamo preso un altro impegno con la sua mamma. Tradurremo le cartelle cliniche e sentiremo qualche specialista italiano. Non certamente per mettere in dubbio l’operato dei medici russi, ma per dare un ulteriore aiuto alla famiglia che sta attraversando, sull’aspetto dei problemi di ritardo nello sviluppo di Sofija, un periodo molto negativo. Glielo dobbiamo.

 

Vogliamo sostenere Sofija, da 8 anni in una guerra aggravata dagli ultimi eventi, con tutte le nostre forze, finanziarie ed umane. Vogliamo darle quell'aiuto necessario a che presto, sulla sua cartella clinica, venga scritto: guarita!