MEGLIO NON SI POTREBBE SPIEGARE CIO’ CHE FACCIAMO DA VENT’ANNI …

russianflag

engflag

Sono la madre di una bambina speciale...

Non mi considero una donna forte. É da un pò che voglio “scrivere".

Sono molto vulnerabile nell'anima, anche se apparentemente forte!

Non voglio, ma devo essere forte!

Ma io sono una persona normale, con il mio diritto di essere stanca e frustrata.

Dai nervi e dalla paura per la mia bambina piango di notte sul cuscino e durante il giorno sorrido e nessuno può pensare nemmeno lontanamente che ho un così grande dolore.

Cerco sempre di guardare al bene, fiduciosa!

Cerco di essere divertente, i miei figli devono vedere una madre felice ! Ho due figlie.

Anche se non è affatto facile.

Penso: - "andrà tutto bene!"

Ma anche i medici, nella maggior parte dei casi, non sanno se andrà tutto bene e quando. Solo Dio lo sa ...

Dico a me stessa: "domani sarà migliore!"

Invece No. E lo so.

Mi sto sforzando per questo "meglio" e sicuramente lo "diventerà", ma sicuramente non domani.

Quella che sono, in realtà, potrà capirlo chi ha vissuto quello che io ho vissuto, arrampicandosi sulle rovine della malattia di mia figlia in tutti questi 7 anni, cercando di andare avanti, non importa come!

Nonostante il padre delle mie figlie non viva con noi da molto tempo e non ci è fosse stato vicino quando tutto era spaventoso, quando non c’erano soldi, come posso far fronte da sola, come aiutare mia figlia ad entrare in Chirurgia, c'era solo dolore per mia figlia ...

Che c'è da dire.

Una, poi due bambine in braccio ed una era ammalata!

Si! Ne ho passate tante!

Ma in tutti questi 7 anni sto combattendo per la salute di Ilona e combatterò finché sarò viva!

E mi sono mancate così tante parole di sostegno nei momenti del dolore, della disperazione, della paura per mia figlia:

"Sono con te"

"Puoi contare su di me”

"Sono qui per sostenerti"

"Sei importante per me, lascia che ti aiuti?"

"Posso abbracciarti?"

"Ce la farai"

"Cerco davvero di capire te e la tua situazione"

"Sono preoccupato per te"

"Ti amo"

"Non ti lascerò sola. Supereremo questo periodo difficile!

Quando mi sento spaventata e sola la cosa più importante è che vorrei sentirmi dire: "Non sei sola! Io credo in te! Ti sarò sempre vicino e ti sosterrò!

Sono molto grata a Dio di avere una famiglia! E sono felice che Voi ci siate!

Avete fatto cosi tanto per mia figlia!

Cosa farei senza di Voi?

Grazie, Signore, per avermi mandato persone gentili nel mio cammino di vita!

Anche se non ci conosciamo personalmente, siamo diventati una famiglia amichevole.

Grazie a tutti coloro che aiutano Ilonochka!

Rispetto e un profondo inchino

 

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database