STRAGE DI BESLAN - COMMEMORAZIONE 18mo ANNIVERSARIO

russianflag

engflag

 

 

01-03.09.2004 – 01-01.09.2022

 

 

Diciotto anni orsono la piccola, allora sconosciuta, cittadina del Caucaso russo - BESLAN - veniva sconvolta per sempre da un attacco da parte del terrorismo internazionale.

 

Oltre mille persone fra bambini, genitori ed insegnanti venivano sequestrate all’interno della locale scuola allo scopo di sferrare un colpo micidiale, mortale alla convivenza fra le numerose nazionalità del Caucaso ed alla Russia.

 

Tre giorni di sofferenze immani, di violenze sui bambini inenarrabili causarono alla fine, durante il tentativo di liberazione degli ostaggi seguito all’esplosione delle cariche di esplosivo poste dai terroristi, 335 vittime, delle quali 186 bambini. 

 

La nostra Associazione intervenne subito. Dapprima con l’immediata accoglienza in Italia, per due mesi, di un gruppo di 63 persone (33 bambini e 30 adulti) ostaggi della scuola n. 1 di Beslan e successivamente, sino al 2009, sviluppando un progetto di sostegno psicologico grazie alla professionalità e all’umanità del gruppo di Psicologhe dell’Emergenza dell’Università di Padova sotto la responsabilità scientifica ed umana della compianta prof.ssa Vanna Axia.

 

Nei cinque anni di attuazione del Progetto, grazie alle dottoresse Moscardino, Scrimin e Capello si poté concretizzare un intervento unico al mondo che ha portato a lenire le atroci sofferenze dell’animo dei bambini e dell’intera comunità osseta.

 

Oggi ancora si spara sui civili, si bombardano abitazioni, scuole, ospedali.

 

Chi armò e finanziò i terroristi a Beslan oggi arma i cannoni, gli obici ed i mortai contro i bambini e la popolazione civile.

 

Ancor oggi, in Donbass come nei numerosissimi attentati terroristici attuati negli ultimi anni nella Federazione Russa, come a Beslan la nostra Associazione porta non solo aiuto umanitario ma soprattutto la solidarietà della Bella Italia, partecipe ed altruista.

 

Una presenza necessaria a mantenere viva una relazione fra persone, sofferenze, popoli che troppi oggi vorrebbero fosse cancellata.

 

Dimenticata per sempre.

 

Per ricordare, per condividere, anche quest’anno la nostra Associazione ha organizzato una Panichida (Orazione funebre) che si terrà SABATO 3 settembre, ad ore 17:00 presso la Chiesa della Parrocchia dei Santi Gabriele e Michele del Patriarcato di Mosca a Rovereto.

 

Tutti gli uomini di pace e buona volontà sono invitati

 

 

Aiutateci a Salvare i Bambini ODV